assemblea regionale

Due giorni di Consiglio regionale: sette interrogazioni e otto interpellanze fra gli argomenti in discussione.

Iscritta all'ordine del giorno, per decorrenza dei termini, una proposta di legge del M5s finalizzata a modificare la norma regionale n.19/2003 sulla disciplina dell'iniziativa legislativa popolare, il referendum propositivo, abrogativo e consultivo.

AOSTA. Riprenderanno, mercoledì 20 e giovedì 21, i lavori del Consiglio regionale dopo la pausa estiva.
Sette interrogazione e otto interpellanze impegneranno gli esponenti delle forze politiche in un dibattito che verrà avviato con la sostituzione di Elso Gérandin (GM), componente della prima, seconda e quinta Commissione.
Il dibattito proseguirà con l’interrogazione del gruppo ALPE relativa alle iniziative mirate alla promozione del Parco Archeologico di Saint Martin de Corléans e al recupero dei fondi europei “erogati illegittimamente alla Comunità Montana Grand Combin”.
Il M5s interrogherà circa le modalità delle normative per l’individuazione di un dirigente tecnico per la scuola, mentre il PD-Sinistra VdA solleciterà risposte in merito alle misure adottate per ridurre i tempi per il rinnovo della patente di guida; allo stato di attuazione del piano di valorizzazione e vendita dei beni di proprietà regionale. Interrogherà, inoltre, sulle azioni intraprese a seguito della chiusura dello stabilimento Lavazza, a Verres.

Ancora il gruppo ALPE esordirà con un’interpellanza sugli interventi adottati per il mantenimento degli standard qualitativi e di sicurezza dei comprensori sciistici della Valle d’Aosta.
Il grave problema della cura dell’autismo verrà introdotto dal M5s con una proposta di protocollo d’intesa con le Regioni Piemonte e Lombardia al fine di avviare una collaborazione con uno psichiatra esperto in questa patologia.
In una seconda interpellanza i pentastellati sottolineeranno l’urgenza di una regolamentazione e di un controllo dei benefit concessi ai manager della Casinò de la Vallée.
Ancora il PD-SinistraVdA con cinque interpellanze: bozza del piano di riorganizzazione dell’Azienda Usl; interventi per supplire ai disservizi e ritardi nella tratta ferroviaria Pont At.Martin/Aosta; interventi per ottemperare alle nuove disposizioni di legge in materia vaccinale; attività di monitoraggio di un’orsa nel territorio regionale e mancata condivisione delle notizie riguardanti il dossier Casinò con le Commissioni consiliari competenti.

di s.l.

Categoria: