regione

Il presidente Marquis esprime il dolore della Valle d'Aosta a un anno dall'attentato a Nizza.

14 luglio 2017: a un anno dall'attentato sulla Promenade des Anglais, a Nizza, il presidente della Regione esprime il dolore dell'amministrazione regionale e dei valdostani. "Nizza - ha detto - è una città a cui siamo molto legati e dove risiedono, da anni, molti valdostani emigrati".

AOSTA. Un anno fa, sulla Promenade des Anglais, a Nizza, l’attentato terroristico perpetrato da un franco tunisino affiliato all’Isis. Alla guida di un Tir, percorreva a folle velocità il viale, uccidendo 88 persone e ferendone quasi un migliaio. Una strage voluta nel giorno più importante per questo Paese: la presa della Bastiglia e la conquista della Libertà e della Democrazia.
Oggi, nel primo anniversario del vile attentato, il presidente della Regione Pierluigi Marquis ha rinnovato l’espressione del suo dolore, del Governo regionale e della popolazione valdostana.
“Una città – ha detto Marquis – a cui siamo molto legati e dove risiedono, da anni, molte famiglie di emigrati valdostani, rimane nei nostri cuori come un terribile ricordo e come una ulteriore ragione per rinforzare l’impegno verso i nostri comuni valori, nei confronti dei diritti umani e della protezione della nostra società aperta e libera”, ha sottolineato il Presidente Marquis.

di S.L.

Categoria: